informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Cosa fare a Salerno: idee low cost per studenti e non solo

Commenti disabilitati su Cosa fare a Salerno: idee low cost per studenti e non solo Studiare a Salerno

Sei uno studente e ti stai chiedendo cosa fare a Salerno e dintorni?

Magari per staccare un po’ la spina dallo studio e rilassare la mente?

Non preoccuparti, perché in questa città è quasi impossibile annoiarsi o non avere l’opportunità di coltivare i propri interessi e le proprie passioni.

L’importante è sapere come farlo, conoscendo i giusti luoghi da visitare o in cui trovare quello che cerchi.

Questa zona è piena di cose belle da vedere e da fare, alcune forse non abbastanza conosciute come dovrebbero.

Ecco perché abbiamo deciso di scrivere una guida proprio su cosa fare a Salerno.

Tra eventi, sagre a Salerno e provincia, concerti gratis in Campania, mare, panorami incantati e paesaggi mozzafiato, la scelta è davvero ampia.

Senza dimenticare i musei e i siti archeologici, che spesso e volentieri prevedono per gli studenti agevolazioni e sconti su eventuali biglietti di ingresso.

E poi la cucina tipica: cosa e dove mangiare a Salerno? Anche qui c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Curioso di saperne di più? Allora partiamo subito per un tour virtuale dei più bei posti ed eventi in Campania nella zona del salernitano.

Luoghi da visitare in Campania: posti ed eventi a Salerno

eventi salernoCosa fare a Salerno oggi? Se è estate potresti andare a fare un bel bagno al mare, in caso contrario potresti comunque optare per una suggestiva passeggiata al lungomare Trieste se non è ancora la stagione adatta ad immergersi. Un bel modo per visitare Salerno a piedi. Oppure concederti un picnic o un’escursione tra i tanti parchi, giardini urbani e aree naturali dei dintorni. Anche dal punto di vista culturale le alternative non mancano: dalle architetture religiose, civili e militari visitabili ai musei. Occhio però al calendario: stasera a Salerno potrebbero essere in pieno svolgimento una sagra, un evento folkloristico o magari una fiera. Non vorrai mica perderteli?

Salerno: cosa vedere dal punto di vista naturalistico

Come accennato fin qui, una delle attrazioni più importanti di Salerno è il mare.

Per capirne il motivo occorre vedere Salerno dove si trova dal punto di vista strategico. La città, infatti, si trova infatti tra la cosiddetta Piana del Sele e la famosa Costiera amalfitana, proprio nel punto in cui la Valle dell’Irno si apre verso il mare.

Ma dal punto di vista naturalistico, il territorio di Salerno città e dintorni è molto variegato: dal mare ai quasi 1000 metri del monte Stella, passando per i fiumi Irno e Picentino o per il lago di Brignano.

Salerno: luoghi di interesse architettonici

Altro tratto caratterizzante di Salerno è l’architettura.

Per quanto riguarda quella religiosa, predomina lo stile barocco. La maggior parte delle chiese più importanti dal punto di vista artistico e architettonico si trovano in centro e sono di origine alto-medioevale.

Tra le più belle ricordiamo:

  1. Cattedrale di Salerno;
  2. Sant’Andrea de Lavina, di epoca longobarda;
  3. Chiesa del Santissimo Crocifisso;
  4. Chiesa del Monte dei Morti
  5. San Filippo Neri;
  6. Chiesa dell’Annunziata;
  7. Chiesa di San Giorgio, “la più bella chiesa barocca” della città per definizione.

Più recenti la chiesa del Sacro Cuore, risalente agli inizi del ‘900, e la chiesa della Sacra Famiglia, il primo edificio di culto realizzato interamente in cemento armato. Senza dimenticare i conventi, come San Nicola della Palma, che ospita l’Istituto Europeo di Ricerche Biomediche, o San Lorenzo.

Per quanto concerne, invece, l’architettura civile, il centro di Salerno è pieno di vicoli, palazzi nobiliari e edifici antichi davvero belli da vedere, come quelli risalenti all’epoca longobarda e normanna. Ad esempio:

  1. Palazzo San Massimo del principe Guaiferio;
  2. Teatro Municipale Giuseppe Verdi;
  3. Palazzo Fruscione;
  4. Palazzo Pinto.

Ci sono anche edifici pubblici e residenziali di inizio ‘900, in stile liberty. Come i palazzi Edilizia, Natella e della Camera di Commercio nella zona del Lungomare Trieste, ma anche Palazzo Barone e Palazzo D’Alessandro, rispettivamente in zona porto e stazione.

Rimangono anche imponenti segni di Architettura Fascista, attraverso la Prefettura, il Palazzo di Città, il Liceo Ginnasio Torquato Tasso e i palazzi di Giustizia e delle Poste.

Più recenti le opere realizzate da alcuni degli architetti più noti del nuovo millennio:

  1. Cittadella Giudiziaria di David Chipperfield;
  2. Stazione marittima di Zaha Hadid;
  3. Piazza della Libertà di Ricardo Bofill;
  4. Marina d’Arechi di Santiago Calatrava;
  5. Eden Park di Massimiliano Fuksas.

Non mancano nemmeno significative architetture militari. Fra tutte il Castello dell’Arechi, la Bastiglia, Torre Angellara e la Carnale.

Musei e siti archeologici a Salerno

Se cerchi cosa fare a Salerno, ricordati che di notevole interesse ci sono anche diverse statue da vedere, come quella dedicata a Giovanni Amendola davanti al Tribunale o a Giovanni Nicotera all’interno della Villa Comunale. E poi gli obelischi, gli acquedotti e le fontane, su tutte quella del Tenna e quella dei pesci attribuita al Vanvitelli.

Tra i musei più importanti, invece, vale certamente la pena di citare:

  1. Museo Archeologico Provinciale, istituito nel 1927 e quindi il più antico della città;
  2. Museo Diocesano, probabilmente il più completo e interessante di tutta Salerno;
  3. Pinacoteca Provinciale, raccoglie opere che vanno dal Rinascimento al Futurismo;
  4. Museo virtuale della scuola medica salernitana, ricco di antichi strumenti medici e riproduzioni interattive di codici medievali;
  5. Museo dello sbarco e Salerno Capitale;
  6. Castello di Arechi, che comprende un museo archeologico e uno multimediale;
  7. Museo Città Creativa, luogo di esposizione per mostre ed eventi ad Ogliara;
  8. Museo della Ceramica Alfonso Tafuri, dove è presenta anche una ricca raccolta di riggiole del Settecento napoletano e dell’Ottocento vietrese;
  9. Centro espositivo e complesso monumentale Santa Sofia, ex convento e ora spazio multimediale per mostre ed eventi a Salerno.

Eventi Salerno

Non ci rimane che scoprire quali sagre Salerno tiene ogni anno e le altre feste e manifestazioni alle quali è possibile assistere o partecipare in città.

Tra le sagre Salerno e provincia più importanti, ti segnaliamo:

  1. Sagra dell’olio d’oliva, dicembre ad Albanella;
  2. Festa del Carciofo IGP di Paestum ad aprile;
  3. Sagra dei Fiori di Zucca, ad agosto a San Rufo;
  4. Positano Street Food, ad aprile a Positano;
  5. Sagra della Castagna a ottobre a Calvanico e a novembre ad San Cipriano Piacentino;
  6. Festa del mangione, ad agosto a Baronissi;
  7. Sagra della nocciola, tra settembre-ottobre a Giffoni sei Casali;
  8. Birra in Borgo, a settembre a Sant’Egidio del Monte Albino;
  9. Festa della Birra, ad agosto ad Olevano sul Tusciano;
  10. Sagra del Vino e delle tradizioni, ad agosto a Tramonti;
  11. Sagra Missionaria Francescana, a settembre a Nocera Inferiore;
  12. Cavatielli e Stoccafisso, ad agosto a Castel San Giorno;
  13. Sagra della trippa e del prosciutto, ad agosto a Castel San Giorgio;
  14. Sapori d’Autunno, a novembre a Felitto;
  15. Sagra della sfogliatella santarosa, ad agosto a Conca dei Marini;
  16. Lemon Night, per la serie cosa fare a Salerno la sera, ad agosto a Maiori;
  17. Sagra della Mulignana, a luglio a Scafati;
  18. Baccanalia, ad agosto a San Gregorio Magno;
  19. Sagra della pasta fatta a mano, ad agosto a Buccino;
  20. Festa del Pescato di Paranza, a giugno a Castellabate;
  21. Sagra del fusillo, a giugno ad Auletta;
  22. A tutta pizza, a giugno a Giffoni Valle Piana;
  23. Sagra della braciola di capra e della Percoca Sianese nel vino, ad agosto a Siano.

Mentre la festività più importante è quella legata a San Matteo, che si celebra il 21 settembre.

Altri eventi da non perdere sono il Festival del Cinema di Salerno, la Fiera del Crocifisso, il Festival Culture Giovani, Luci d’Artista e il Festival Salerno Letteratura.

Provincia di Salerno: destinazioni più belle

Costiera Amalfitana cosa vedere in 3 giorniCosa fare a Salerno, ma non solo: sia la Costiera Amalfitana che quella Cilentina sono state dichiarata patrimonio dell’UNESCO, in quanto rappresentano due delle costiere più belle al mondo.

Le località turistiche balneari più conosciute in provincia di Salerno sono Amalfi, Maiori, Minori, Positano e Praiano da una parte, mentre dall’altra Agropoli, Castellabate, Elea-Velia, Marina di Camerota, Paestum, Palinuro, Scario e Sapri.

Se ti stavi chiedendo in Costiera Amalfitana cosa vedere in 3 giorni o in un week endadesso hai una risposta anche a questo.

L’aera di Paestum, già colonia greca e successivamente romana, è molto importante anche dal punto di vista storico.

Ma località turistica di rilievo è anche Cava de’ Tirreni.

Altro patrimonio UNESCO è anche il Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Daino, che comprende i siti archeologici delle giù citate Paestum e Elea-Velia, oltre che la Certosa di Padula.

Informativa ai sensi dell'art. 13 del Decreto Legislativo n. 196/2003

"Codice in materia di protezione dei dati personali" 

Tenuto conto dell'obbligo di informativa nei confronti degli interessati in relazione al trattamento dei dati personali degli studenti, l'Unicusano Università  Telematica Roma, con sede in Roma, in Via Don Carlo Gnocchi 3, in qualità  di titolare del trattamento dei dati Le fornisce le seguenti informazioni:

  1. I dati personali (nome, cognome, indirizzo email, numero di telefono), raccolti attraverso la compilazione del form o al momento dell'immatricolazione, i dati connessi alla carriera universitaria e comunque prodotti dall'Università Telematica nell'ambito dello svolgimento delle sue funzioni istituzionali, saranno raccolti e trattati, nel rispetto delle norme di legge, di regolamento e di principi di correttezza e tutela della Sua riservatezza, per finalità connesse allo svolgimento delle attività istituzionali dell'Università , in particolare per tutti gli adempimenti connessi alla piena attuazione del rapporto didattico ed amministrativo con l'Università ;
  2. Il trattamento sarà  effettuato anche con l'ausilio di mezzi elettronici o comunque automatizzati e può consistere in qualunque operazione o complesso di operazioni tra quelle indicate all'art. 1, comma 2, lettera b) della legge (per trattamento si intende "qualunque operazione o complesso di operazioni svolte con o senza l'ausilio di mezzi elettronici, o comunque automatizzati, concernenti la raccolta, la registrazione, l'organizzazione, la conservazione, l'elaborazione, la modificazione, la selezione, l'estrazione, il raffronto, l'utilizzo, l'interconnessione, il blocco, la comunicazione, la diffusione, la cancellazione e la distribuzione dei dati");
  3. I dati personali saranno inoltre comunicati e diffusi dall'Università  attraverso i propri uffici - sia durante la carriera universitaria dell'interessato che dopo la laurea - a soggetti, enti ed associazioni esterni, per iniziative di orientamento lavoro (stage) e per attività  di formazione post-laurea;
  4. I dati personali potranno essere comunicati ad altri soggetti pubblici quando la comunicazione risulti comunque necessaria per lo svolgimento delle funzioni istituzionali dell'Università  richieste dall'interessato, quali, ad esempio, organi pubblici preposti alla gestione di contributi per ricerca e borse di studio;
  5. Informazioni relative ai laureati, ovvero nominativo, data di nascita, indirizzo, numero di telefono, titolo della tesi e voto di laurea, saranno immesse sulla rete per consentire la diffusione dei dati nell'ambito di iniziative di orientamento di lavoro e attività  di formazione post-laurea.
  6. Per disattivare le future comunicazioni dirette con UNICUSANO o richiedere la cancellazione dei dati personali raccolti può rivolgersi al responsabile del trattamento dei dati personali presso UNICUSANO, via Don Carlo Gnocchi 3, 00166 Roma o inviare una mail con la richiesta di cancellazione all'indirizzo informazioni@unicusano.it. Nei confronti dell'UNICUSANO Università Telematica Roma, Lei potrà  esercitare i diritti previsti dall' art. 7 del Decreto Legislativo n.196/2003, rivolgendosi al responsabile del trattamento dei dati personali presso UNICUSANO, via Don Carlo Gnocchi 3, 00166 Roma.