informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

To do list: che cos’è e come farla

Commenti disabilitati su To do list: che cos’è e come farla Studiare a Salerno

Hai sentito parlare delle to do list e sei curioso di capire come funzionano? Si tratta delle classiche liste con cui programmare i tuoi impegni quotidiani. Decidi cioè a priori cosa fare, senza lasciare niente al caso o alla decisione del momento. Questo modo di organizzare il tempo aumenta senza ombra di dubbio la produttività, perché stabilisci cosa fare e quando farla e quanto ore dedicare a ogni singolo impegno/attività.

Come iniziare a compilare una to do list

Hai già provato a fare un planning delle tue giornate e non ci sei riuscito? Molti abbandonano le to do list al primo tentativo. Dopo aver scritto pagine e pagine di cose da fare non seguono il piano prestabilito, perché si scoraggiano di fronte al muro della pianificazione. Il primo consiglio utile per stilare delle to do list utili è non porsi obiettivi troppo ambiziosi.

Per riuscire in questo compito devi sgomberare la mente e fare quello che in inglese si chiama braindump. In cosa consiste? Prendi carta e penna e suddividi il foglio nelle seguenti due colonne:

  • devo – colonna che contiene tutte le attività che definiresti compiti, progetti e impegni, sia privati che professionali. Se sei uno studente dell’Università di Salerno alle prese con gli esami universitari, potresti scrivere cose di questo tipo: fare esercitazioni per l’esame X, chiedere appuntamento professore, programmare studio esame Y, organizzare gruppo di studio ecc.
  • voglio – colonna che contiene tutte le cose che ti piacerebbe fare. Non porti limiti, ma butta giù davvero i tuoi desideri. Tornando allo studente: organizzare un weekend con gli amici, riprendere a fare sport, bere un caffè con l’amica X, iniziare attività di volontariato e così via

Questo tipo di lista svuota mente ti consente di fare chiarezza. Capisci quali sono le cose da fare, ti fai un’idea sul tipo di equilibrio esistente tra gli impegni lavorativi/di studio e le attività piacevoli, scopri quali sono le tue priorità e cominci a pianificare una gestione migliore del tuo tempo.

To do list: pochi compiti e molto specifici

Lo strumento dell’organizzazione del tempo tramite lista funziona quando diventa quotidiano. Devi prendere cioè l’abitudine di compilare la tua to do list ogni giorno. Il nostro consiglio è di inserire:

  • 1 compito principale
  • 3 compiti di piccola entità
  • 5 compiti minori (massimo)

La to do list dello studente sarà:

compito principale: studiare primi due capitoli del libro di diritto privato per l’esame

compiti piccola entità: controllare lista testi, coordinare gruppo di studio, mandare mail per ricevimento

compiti minori: chiamare amica per fissare caffè, controllare primo weekend libero per viaggio, pulire lettiera del gatto, comprare cassa d’acqua e chiamare nutrizionista per appuntamento

Come vedi sono tutti compiti precisi. Fissare come compito principale, per esempio, studiare per l’esame è controproducente. Devi sapere esattamente cosa fare perché ti consente di stabilire quanto tempo impiegherai per svolgere quel determinato compito. Se sai che i capitoli da studiare sono due e impiegherai tre ore, potrai fissare tutte le altre attività a cascata.

Come distribuire le attività nell’arco della giornata

Ricordati sempre di compilare to do list che ti aiutino a rendere migliori le tue giornate. Individua il momento in cui sei più produttivo e concentrato. Sei il tipo di persona che dà il meglio di sé al mattino molto presto? Allora, la tua to do list inizia con il compito più complesso. In questo modo sfrutti al meglio le tue capacità e riesci a effettuare tutte le attività programmate senza grande stress. La tua giornata così filerà liscia e senza intoppi.

Hai inserito una certa attività minore più volte e ti sei reso conto che ritorna in molte delle tue to do list quotidiane? Se non riesci mai a svolgere quel determinato compito, significa che non lo consideri né prioritario né importante. In questo caso puoi depennarlo definitivamente dalla tua lista. Non continuare a inserirlo perché diventa solo una zavorra che ti impedisce di fare altro.

È utile fare una to don’t list?

Sì, soprattutto nel momento in cui ti rendi conto che la tua lista non ti sta aiutando come dovrebbe. In questo caso, probabilmente, avrai inserito delle attività che ti fanno perdere solo tempo e provocano un vero e proprio inutile dispendio di energie.

Cosa fare in queste situazioni ? È sufficiente analizzare le liste che hai compilato con spirito critico in modo da individuare le attività “disperdi tempo”. Una volta che hai compiuto questo passaggio, fermati a riflettere per cercare di capire se sono attività importanti o meno. Poniti domande come: posso evitare questo compito? A cosa mi serve? E se facessi questa cosa in un altro modo/momento?

Ci sono altri casi, invece, in cui il problema nasce da to do list sbilanciate. Quella data attività cioè è stata abbinata ad altre complesse, con il risultato che non riesci a portare a termine tutte le cose programmate. Bilancia meglio la lista tra compito principale, compiti di piccola entità e compiti minori e vedrai che andrà meglio.

Credits immagine: DepositPhoto.com/Talevr

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali