informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

L’innovazione nella Pubblica Amministrazione

Commenti disabilitati su L’innovazione nella Pubblica Amministrazione Studiare a Salerno

La pubblica amministrazione è l’insieme degli enti pubblici che cooperano, nelle materie di loro competenza, all’esercizio e alle funzioni dell’amministrazione di uno Stato. In senso oggettivo consiste nella cura degli interessi pubblici determinati in campo politico, mentre in senso soggettivo identifica i soggetti che esercitano le pubbliche funzioni. È l’articolo 5 della Costituzione Italiana che organizza la pubblica amministrazione in base al principio del decentramento amministrativo.

La PA italiana, oggi, sta vivendo una fase di importanti cambiamenti che in buona parte si concretizzano nel progetto dell’Agenda Digitale. Ma cosa significa agenda digitale? Questa è l’insieme di norme e azioni messe in campo per favorire lo sviluppo tecnologico, dell’economia digitale e dell’innovazione. L’agenda digitale rientra nel pacchetto delle sette iniziative del progetto Europa 2020 che stabilisce gli obiettivi che i paesi della comunità devono raggiungere entro il 2020.

Per portare avanti questo progetto sono state elaborate delle strategie, con riferimento a quelle europee, individuando quelle che sono le priorità nazionali e le giuste modalità di intervento. La strategia italiana è volta a conciliare le realtà regionali e quella nazionale.

L’Agenzia per l’Italia Digitale deve assicurare la realizzazione degli obiettivi prefissati dall’Agenda Digitale Italiana e che questi siano effettivamente coerenti con quelli dell’agenda europea. Questa organizza le iniziative volte a promuovere le tecnologie digitali come supporto per la pubblica amministrazione. Sostiene, poi, la digitalizzazione delle informazioni pubbliche per la diffusione e condivisione e le creazione di servizi online sia per i cittadini che per le imprese.

Rientra nel progetto la creazione di siti web accessibili, ossia in grado di fornire informazioni fruibili per tutti gli utenti, anche quelli con disabilità.

L’Agenzia per l’Italia Digitale si occupa di:

  • predisporre dei modelli per autovalutazione e definizione di obiettivi di accessibilità;
  • assistere le pubbliche amministrazioni nell’applicazione delle norme in materia di accessibilità;
  • segnalare i casi di inaccessibilità e gestire l’elenco dei valutatori di accessibilità;
  • concedere il logo di accessibilità alle amministrazioni che lo richiedono;
  • formazione specifica relativa all’accessibilità;
  • monitorare i siti web;
  • rispondere ai quesiti tecnici inviati dagli enti.

Insieme all’accessibilità uno degli obiettivi da raggiungere è quello dell’usabilità. questa si definisce in base alla norma UNI EN ISO 9241 come il grado di “efficacia, efficienza e soddisfazione con le quali determinati utenti raggiungono determinati obiettivi in determinati contesti”. È proprio l’usabilità a misurare la soddisfazione e la facilità di relazioni degli utenti con le interfacce dei siti. Questo è un requisito fondamentale nella realizzazione dei portali web in quanto consente di trovare facilmente e intuitivamente le informazioni, permette la riduzione degli errori di sviluppo, facilita l’apprendimento e la memorizzazione delle informazioni. Lo scopo ultimo dell’usabilità è avvicinare il cittadino alle amministrazioni.

In questo contesto di rapidi e continui cambiamenti diventa sempre più importante la figura del manager della pa.

Il management nella pubblica amministrazione

Il modello manageriale amministrativo deve perseguire il soddisfacimento dei bisogni dei cittadini.

Il manager della pa deve quindi essere allo stesso tempo:

  • stratega, ossia abile nell’organizzare e gestione delle azioni necessarie per il raggiungimento degli obiettivi prefissati;
  • leader, fermo nel guidare e nel motivare i propri collaboratori;
  • politico, ossia capace nell’instaurare relazioni e nella negoziazione di accordi.

Per sviluppare tali capacità e per essere sempre aggiornati sulle innovazioni da tradurre in azioni nella governance della pubblica amministrazione risulta utile seguire corsi di specializzazione. Nace con questo obiettivo il master online in management della pubblica amministrazione presente nell’offerta formativa dell’Unicusano.

Il master

Il master in governance e management della pubblica amministrazione, afferente alla facoltà di economia, si propone di aggiornare e formare professionisti in grado di occuparsi di politiche gestionali.

Questo è organizzato con la partnership dell’OSECO, Osservatorio sulle Strategie Europee per la Crescita e l’Occupazione, dell’Impact Hub e del Mazzei Hub.

1500 sono le ore di lezione del master; queste corrispondono a 60 crediti formativi universitari e sono disponibili 24/24h sulla piattaforma digitale sviluppata dall’università.

Il percorso formativo è composto da:

  • lezioni video;
  • materiali fad;
  • seminari in presenza;
  • eventuali test intermedi per ciascuna materia.

L’agenda digitale è uno degli argomenti trattati nel master, insieme a questo sono affrontati:

  • economia e gestione delle imprese;
  • policy e innovazione;
  • statistica economica;
  • il processo di bilancio tra Governo e Parlamento;
  • politica di coesione e fondi strutturali;
  • Europa 2020;
  • la comunicazione istituzionale;
  • l’innovazione sociale.

I seminari, facoltativi, si concentrano sulle regole di redazione dei dossier tematici e degli atti normativi e sulla simulazione di casi.

Il master si conclude con un esame finale. I corsisti che supereranno l’esame riceveranno un diploma per certificare conoscenze e competenze apprese.

Se sei interessato a specializzarti nel management della pubblica amministrazione consulta il sito unicusano o chiamaci allo 06.456783.63.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali