informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Cos’è e a cosa serve la tiroide?

Commenti disabilitati su Cos’è e a cosa serve la tiroide? Studiare a Salerno

Vuoi sapere cos’è la tiroide? Di sicuro l’hai sentita nominare molte volte e, per vari motivi, vuoi saperne di più. In questa guida cercheremo di fare un po’ di chiarezza.

Spesso associata a disturbi più o meno gravi, la tiroide è una parte molto importante del nostro organismo. Infatti, pur essendo una ghiandola molto piccola, essa controlla e regola numerose funzioni.

Dalla tiroide dipendono, ad esempio, la regolazione della temperatura corporea e del peso, l’appetito e l’umore. Ma anche il sonno, la pigrizia, i battiti cardiaci e, più in generale, il metabolismo.

Per svolgere tutte queste funzioni la tiroide si serve degli ormoni, che fungono da veri e propri messaggeri chimici. Essi sono prodotti dalla tiroide stessa e vengono rilasciati per agire a distanza.

Eccoti spiegato brevemente che cos’è la tiroide. Nei prossimi paragrafi cercheremo di capire a che serve la tiroide e perché è davvero importante mantenerla in salute.

LEGGI ANCHE – Come eliminare il senso di stanchezza fisica e mentale?

Tiroide: cos’è e quali sono le sue funzioni

Ti stai ancora chiedendo cos’è la tiroide e a cosa serve? Continua a leggere questa guida che noi di Unicusano abbiamo preparato per te e capirai quali sono le funzioni della tiroide e come questa ghiandola riesca ad influenzare gran parte delle cellule del nostro organismo. Inoltre potrai scoprire cosa sono l’ipotiroidismo e l’ipertiroidismo e se la tua tiroide necessita di esami.

Come funziona la tiroide

La tiroide è una ghiandola che si trova nella parte anteriore del collo, ha forma di farfalla e in un adulto pesa circa 20 grammi.

Come ogni ghiandola endocrina essa produce degli ormoni. Questi sono:

  • Tiroidei T3, anche chiamati triiodotironina;
  • Ormoni T4 o tiroxina;
  • Calcitonina.

Essi vengono prodotti dalle cellule tiroidee: i T3 e T4 vengono prodotti dalle cellule follicolari, mentre la calcitonina da quelle parafollicolari.

Attraverso gli ormoni T3 e T4, la tiroide controlla o influenza le seguenti funzioni del nostro organismo:

  • Respirazione;
  • Battito cardiaco;
  • Temperatura corporea;
  • Sviluppo del sistema nervoso centrale;
  • Accrescimento del nostro corpo.

La calcitonina, invece, controlla il livello di calcio nel sangue, essenziale per evitare spasmi muscolari o malfunzionamenti dell’attività elettrica del cuore.

La produzione di tali ormoni è favorita dallo iodio, che viene assunto quotidianamente tramite la nostra dieta. Questo si trova nel sale marino, pertanto abbonda nelle acque delle zone di mare.

Essendo una ghiandola molto delicata, la tiroide è tra le parti del nostro corpo più soggette a patologie. Nei prossimi paragrafi vedremo di quali tipologie si tratta e qual è per la tiroide la cura  adatta in base al tipo di patologia.

A cosa serve la tiroide

Una delle principali funzioni della tiroide è quella di regolare il metabolismo. Infatti, sono proprio gli ormoni T3 e T4 che dicono al nostro corpo quanto velocemente deve lavorare.

Ad esempio, se vi è un aumento di ormoni, anche il metabolismo si alza, quindi il nostro corpo brucerà più energie, ma contemporaneamente consumerà più ossigeno e si genererà più calore.

La tiroide svolge anche un’importante azione sul sistema nervoso e riproduttivo. Si è notato come la carenza di tali ormoni in età infantile possa condurre ad alcuni danni cerebrali irreversibili. Allo stesso modo una disfunzione tiroidea può provocare infertilità e disordini mestruali.

Importanti effetti si generano in favore di una sana fisiologia digestiva. In casi di ipotiroidismo, infatti, sono comuni casi di stipsi o meteorismo, mentre in caso di ipertiroidismo aumenta la frequenza delle evacuazioni.

Insomma, la tiroide è una piccola ghiandola che agisce in modo coordinato su moltissime aree del nostro organismo.

Ora che abbiamo visto cos’è la tiroide e cosa controlla, nel prossimo paragrafo affronteremo un altro aspetto legato alla tiroide: i sintomi delle patologie ad essa collegate.

LEGGI ANCHE – Sport e alimentazione: 5 consigli per una dieta equilibrata

Tiroide e malattia: cos’è una patologia tiroidea

In Italia, circa una persona su dieci presenta patologie legate alla tiroide. Il dato più importante è che la maggior parte dei soggetti che ne soffrono sono donne.

Le patologie più comuni della ghiandola tiroidea vengono racchiuse in due macro categorie:

  • Tiroide e Ipertiroidismo: in questo caso viene prodotto troppo ormone tiroideo. L’ipertiroidismo genera sintomi come nervosismo, ansia, iperattività, perdita di peso. L’ipertiroidismo è spesso collegato alla malattia autoimmune chiamata morbo di Basedow-Graves;
  • Tiroide e Ipotiroidismo: qui, invece, viene prodotta una quantità insufficiente di ormoni. L’ipotiroidismo non trattato è causa di seri problemi antitetici ai precedenti: obesità, infertilità, stanchezza e problemi cardiologici.

Altri problemi legati alla tiroide sono i noduli, il gozzo e la tiroidite.

I noduli sono delle formazioni solide o piene di liquido, la maggior parte delle volte non sono gravi e si scoprono in modo casuale.

Il gozzo invece consiste in un aumento delle dimensioni della ghiandola tiroidea. Quando le dimensioni diventano rilevanti possono causare disturbi alla respirazione e alla deglutizione. Nella maggior parte dei casi, essendo di dimensioni contenute, non si generano disturbi significativi.

Infine, la tiroidite, è un’infiammazione della ghiandola che può portare a livelli bassi o alti di ormoni tiroidei nel sangue.

Il Master in Genetica ed epigenetica nutrizionale

Siamo giunti al termine della nostra guida su cos’è la tiroide. Se sei uno studente di Medicina o Psicologia e vuoi approfondire l’argomento da un punto di vista scientifico, ti consigliamo il Master Unicusano di I Livello in Genetica ed epigenetica applicata al trattamento nutrizionale. Se vuoi saperne di più sulle facoltà universitarie a Salerno, invece, ti consigliamo di consultare il nostro sito.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali