informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come lasciare un curriculum in sede? 5 consigli da seguire

Commenti disabilitati su Come lasciare un curriculum in sede? 5 consigli da seguire Studiare a Salerno

Stai attraversando quel delicato momento della tua vita che consiste nella ricerca di un lavoro e vuoi sapere come lasciare un curriculum in modo che venga acquisito e letto da chi di competenza? Niente paura, in questa guida cercheremo di darti una mano per capire come consegnare un CV di persona.

A seconda del posto di lavoro a cui aspiri uno strumento di consegna risulterà migliore dell’altro. Se, ad esempio, desideri candidarti per un’azienda di tipo tradizionale, lasciare un CV brevi manu sarà sicuramente il mezzo più adatto.

Quella di recarsi fisicamente presso la sede dell’azienda o il luogo presso il quale si desidera lavorare per lasciare il CV, è una scelta che può comportare indubbi vantaggi, in quanto risulta meno anonimo dell’invio del curriculum via mail e ti dà subito l’opportunità di farti conoscere.

Se, dunque, un determinato posto di lavoro è particolarmente importante per te, se ambisci a lavorare in una precisa posizione o in una specifica azienda, potresti decidere di autocandidarti e di evitare l’invio del CV tramite posta elettronica, per avere la certezza che questo giunga a destinazione e che ne rimanga traccia.

Vediamo insieme come lasciare un curriculum in sede e quali sono le circostanze più adatte per farlo.

LEGGI ANCHE – Consigli su Linkedin da sfruttare per trovare lavoro.

Come e perché lasciare un curriculum di persona

Le ragioni per preferire la consegna a mano del curriculum all’ormai più diffuso invio telematico possono essere numerose. Continua a leggere per scoprire come chiedere lavoro di persona e conoscere i nostri consigli per farlo.

Come creare un curriculum efficace

Il primo consiglio che vogliamo darti su come lasciare un CV di persona, in verità precede la consegna del curriculum. Può sembrare scontato, ma la cosa più importante in questi casi è redigere correttamente e nel modo migliore possibile il proprio CV.

Il Curriculum Vitae deve raccontare in maniera efficace ma sintetica:

  • Percorso di studi;
  • Esperienze lavorative o di stage (dalla più recente alla più lontana);
  • Background;
  • Eventuali riconoscimenti;
  • Competenze.

Non dilungarti troppo. Seleziona le esperienze e le informazioni che ritieni davvero importanti per quel ruolo specifico e adatta lo stile del CV alla mansione e al contesto per cui ti stai candidando.

Su Internet puoi trovare diversi programmi per creare un curriculum. Uno dei modelli più noti è l’Europass CV, un formato standard condiviso e riconosciuto in tutta Europa.

Ricordati di allegare sempre al curriculum una lettera di presentazione, nella quale descrivere le tue esperienze in maniera più dettagliata, aggiungere eventuali referenze, esporre le ragioni che ti hanno spinto a candidarti per quella determinata posizione e spiegare perché potresti essere il candidato adatto.

Non essere avventato

Evita di lasciare un CV cartaceo sempre e ovunque. Valuta con attenzione il posto e l’incarico per cui ti proponi.

Come abbiamo già visto, quello di candidarsi a un lavoro di persona può non essere l’approccio ideale in tutte le circostanze. Se per esempio desideri candidarti per lavorare in una multinazionale o in un’azienda molto strutturata, quella di presentarti personalmente potrebbe risultare una scelta controproducente. Questo tipo di aziende, infatti, prevede che tutte le candidature passino attraverso l’ufficio del personale o le Risorse Umane, seguendo dei precisi percorsi via web. Per cui è molto difficile che, portando in sede il tuo curriculum, tu riesca ad arrivare al titolare o al direttore del personale. Il rischio è quello che il tuo CV non arrivi a destinazione, che rimanga per sempre sul desk della reception o, peggio, che venga cestinato.

Se invece ambisci a svolgere un lavoro che prevede il contatto col pubblico, presentarti personalmente al datore di lavoro o al responsabile del personale, mostrando sin da subito la tua personalità, il tuo modo di porti e di esprimerti, potrebbe fare la differenza.

Il nostro consiglio è quindi quello di consegnare il curriculum a mano o in busta soltanto dopo aver valutato bene il tipo di azienda a cui intendi presentarti, prediligendo le piccole e medie aziende, quelle tradizionali, i negozi al dettaglio, i bar, i ristoranti, le realtà locali o quelle al cui interno hai un contatto diretto.

Se la tua non è una candidatura spontanea, ma stai rispondendo ad un annuncio di lavoro, analizza bene l’annuncio, facendo caso ad eventuali indicazioni relative al processo di selezione. Quindi valuta se è il caso o meno di recarti personalmente a lasciare il curriculum.

Puoi farti un’idea dei diversi tipi di annunci di lavoro su siti come:

come-lasciare-un-curriculum

Lasciare un curriculum in sede: presentati bene

Passiamo ora a cercare di capire come portare il CV di persona.

Quando decidi di candidarti personalmente per un posto di lavoro, sarà la tua faccia, il tuo aspetto, a parlare, ben prima del tuo curriculum. La tua presenza fisica, il tuo entusiasmo, la tua presentazione faranno la metà del lavoro. Ecco perché devi sempre tenere a mente di vestiti in maniera appropriata, come se dovessi andare a fare un colloquio, o comunque cercando di fornire un’immagine più professionale e sobria possibile. A meno che, chiaramente, non si tratti di un lavoro in ambito creativo.

Sii sorridente ed educato, presentati alla segretaria o all’addetto alla reception e spiega il motivo della tua visita. In alcuni casi, a seconda del tipo di azienda, potrebbe essere consigliato far precedere la tua visita da una telefonata.

Non dimenticare di inserire il curriculum in una busta o in una cartella portadocumenti. Ti stai chiedendo come imbustare un curriculum o come consegnare un curriculum in busta? Usa una busta di grande formato, nella quale inserirai tutti i documenti necessari: CV, foto, lettera motivazionale e, se richiesto dalla mansione specifica, un portfolio dei tuoi lavori.

Se la sede dell’azienda per cui intendi candidarti è distante e non puoi raggiungerla facilmente, è meglio spedire il curriculum tramite raccomandata con ricevuta di ritorno, in modo da poter essere certo dell’effettiva ricezione da parte del destinatario.

Ti è già più chiaro come consegnare un CV? Bene, andiamo avanti.

Strategie per lasciare un curriculum: fatti notare

Adesso che hai capito come consegnare un curriculum a mano, analizziamo insieme alcune strategie. Quello che differenzia la consegna a mano del CV dall’invio virtuale sta nella creazione di una relazione diretta con le persone che fanno parte dell’azienda presso la quale intendi candidarti. È quindi importante pensare a cosa dire quando si porta un curriculum. Spesso, quando si lascia personalmente un CV, si tende a dire alla persona che abbiamo davanti: “Posso lasciarle il CV?”.

Ma si può fare di più. Cerca di rimanere impresso nella mente della persona che hai davanti, mostrandoti gentile e preparato e facendo emergere la tua conoscenza e il tuo interesse nei confronti di quella specifica realtà aziendale.

LEGGI ANCHE – Lavori part time per studenti: ecco dove trovarli online.

Mostrati intraprendente, ma senza esagerare

Il nostro ultimo consiglio su come lasciare un curriculum in sede è: non strafare. Cerca di colpire il tuo interlocutore e di fare sempre una buona impressione, ma non perderti in chiacchiere o in richieste fuori luogo. Ricorda che la persona che hai davanti sta lavorando.

Mostra la tua disponibilità per un colloquio, anche immediato, se ne percepisci la possibilità. Altrimenti non insistere.

Non tartassare la segretaria o il recruiter nei giorni successivi alla presentazione della domanda, per conoscere lo stato della tua candidatura. Se l’azienda desidererà sottoporti ad un colloquio di selezione ti contatterà direttamente. In questo modo eviterai di fare brutta figura.

Conclusioni

Siamo giunti al termine della nostra guida su come lasciare un curriculum in sede. Ci auguriamo che i nostri suggerimenti relativi a come consegnare un CV personalmente ti siano stati utili. Che aspetti a metterti in gioco?

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali