informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Film sulla cucina: ecco quelli da vedere assolutamente

Commenti disabilitati su Film sulla cucina: ecco quelli da vedere assolutamente Studiare a Salerno

Sei uno chef o un amante del cinema e vorresti vedere qualche bel film sulla cucina?

Allora abbiamo una notizia davvero interessante per te. E cioè che ti trovi decisamente nel posto giusto. In questo articolo, infatti, andremo alla scoperta delle migliori pellicole a tema film su cibo e cucina. Dai quelli per imparare a cucinare ai film da vedere con gli amici.

Vuoi saperne di più? Allora non perdiamo tempo e andiamo subito a scoprire di più: i film sul cibo, la cucina e i cuochi ci aspettano.

LEGGI ANCHE:

Film e cucina: l’appetito vien guardando

Nei prossimi paragrafi andremo dunque a conoscere meglio i film sulla cucina più belli di sempre. Film belli da vedere, ma anche in grado di far venire l’acquolina in bocca. Per questo è proprio il caso di augurarti buona lettura, buona visione e anche buon appetito.

Sapori e dissapori

Inauguriamo la nostra carrellata di film sulla cucina, con una pellicola che ha come protagonista una chef di successo di nome Kate, interpretata dalla bella e brava attrice Catherine Zeta-Jones. Un vero e proprio film sui cuochi e sulla competizione in cucina.

Nel caso specifico Kate si sente minacciata dalla presenza di Nick (alias Aaron Eckhart), capace e simpatico chef assunto come secondo chef nel suo stesso ristorante, quando la protagonista avrà bisogno di assentarsi da lavoro per un breve periodo per prendersi cura della nipote, la piccola Zoe, dopo la morte della sorella.

Uscito nelle sale nel 2007 e diretto da Scott Hicks, si tratta del remake statunitense di una pellicola tedesca del 2001: Ricette d’amore di Sandra Nettelbeck.

Chef – La ricetta perfetta

Altra competizione tra chef, altro film sulla cucina.

Per essere più precisi, in questo caso a sfidarsi sono il noto Carl Casper (interpretato da Jon Favreau) e il critico gastronomico Rmasey Michel (alias Oliver Platt). La cucina di Casper aveva sempre riscosso pareri positivi, fino alla stroncatura dello stesso Michel.

Lo chef, pasticciando con i social network, attacca duramente il suo antagonista e lancia una sfida allo stesso critico. Come finirà?

Il pranzo di Babette

Continuiamo la nostra carrellata di film sulla cucina con una trama un po’ più complessa.

Ci troviamo in un piccolo villaggio della Danimarca intorno alla fine del XIX secolo. È proprio qui e in quest’epoca che vivono due anziane sorelle, Martina e Philippa, figlie di un pastore protestante, decano e guida spirituale del luogo.

A seguito della morte del padre, le sorelle, i cui nomi sono ispirati da Martin Lutero e Filippo Melantone, si ritrovano ad ereditare la direzione della locale comunità religiosa. Ciò nonostante, le due continuano a condurre una vita semplice, senza accettare proposte di matrimonio e, soprattutto, prodigandosi per per aiutare i più sfortunati.

È proprio così che incontrano la parigina Babette Hersant e la loro storia si intreccia con la sua. Babette è sfuggita alla repressione della Comune di Parigi, nella quale ha perso il marito ed il figlio.

Un giorno Babette riceve dalla lotteria francese una vincita di diecimila franchi d’oro alla lotteria, con i quali decide di dedicare un pranzo alla memoria del pastore padre di Martina e Philippa, in occasione del centenario della sua nascita. Ed è così, dalla magia che scaturisce dalla bontà del cibo, ma anche dall’atmosfera e dall’amore con cui i piatti sono stati cucinati da Babette, che tutti diventano gioviali e felici.

La cuoca del Presidente

film sui cuochiFilm sulla cucina francese del 2012 diretto da Christian Vincent. La trama è ispirata alla vita di Danièle Mazet-Delpeuch. Di chi si tratta? Della cuoca personale del presidente François Mitterrand dal 1988 al 1990. Una donna dal carattere forte, nominata a sorpresa responsabile della cucina dell’Eliseo, grazie alla sua genuinità. Ma come si rapporterà con il dietro le quinte delle stanze del potere?

Il titolo originale in lingua madre è Les Saveurs du palais e ad interpretare la protagonista è l’attrice Catherine Frot. Mentre il ruolo del presidente viene impersonificato da Jean d’Ormesson.

Amore, cucina e curry

Ed eccoci alla categoria film di cucina e amore. Per l’esattezza si tratta dell’adattamento cinematografico del romanzo di Richard Morais dal titolo Madame Mallory e il piccolo chef indiano.

Al centro della storia le vicende della famiglia Kadam di Mumbai che, trasferitasi in Europa, più esattamente nel sud della Francia a Saint-Antonin-Noble-Val, apre un ristorante tradizionale della loro cucina tipica. La concorrenza però è forte, soprattutto da parte di Madame Mallory e il suo locale: Le Saule Pleureur. La Mallory è infatti un’austera chef di fama internazionale, insignita persino dalla Guida Michelin.

Dalla rivalità fra questa e il giovane Hassan nascerà una vera e propria guerra tra culture culinarie. Chi avrà la meglio e, soprattutto, come evolverà il rapporto tra i due? Lo scopriremo solo guardando il film.

The Ramen Girl

Ecco un altro dei film più belli da vedere sulla cucina. Protagonista una giovane studentessa americana, interpretata da Brittany Murphy, che dopo essere stata abbandonata dal fidanzato si ritrova da sola a Tokyo. Finché inizierà a lavorare in un bistrot di ramen. Ed è proprio dalla sua storia che si sviluppa questo bel film sulla cucina giapponese.

Il ramen, infatti, è un tipico piatto nipponico a base di di carne o pesce sotto forma di spaghetti o tagliatelle all’uovo in brodo.

Cook Up a Storm

Una volta addentrati nella cultura asiatica, passiamo ad un film sulla cucina cinese. Incentrato su una competizione culinaria internazionale che vede sfidarsi, tra gli altri, un cuoco cantonese e uno stellato chef francese.

I due scopriranno di avere molto in comune, nonostante partito da due cucine completamente differenti per sapori, tradizioni e cultura. Da una parte un cuoco famoso per il suo cibo cantonese di strada e l’altro un chef raffinato europeo. Cosa verrà fuori e quale rapporto si svilupperà mescolando le loro abilità, in una fusione tra Oriente e Occidente?

Scoprilo guardando questo film sulla cucina 2017, quindi abbastanza recente.

Comme un Chef

Film sulla cucina molecolare e al nouvelle cuisine e non solo.

Uno dei due protagonisti, Alexandre Lagarde, è un grande chef in crisi di ispirazione e, soprattuto, è assediato da rampanti adepti delle nuove forme e tenenze della cucina. Riuscirà a districarsi e a ritrovare la vena di un tempo? Non possiamo certo spoilerare il finale, ma ti diamo un’anticipazione: l’incontro con l’altro protagonista cambierà il loro destini. Lui è Jacky Bonnot, giovane cuoco dall’innato talento tra i fornelli, ma reduce dall’ennesimo licenziamento.

Il resto ce lo racconta questa pellicola del 2012 diretta da Daniel Cohen. Ad interpretare i due protagonisti sono due grandi artisti:

  1. Jean Reno interpreta Alexandre Lagarde;
  2. Michaël Younnei panni di Jacky Bonnot.

Il film è una commedia che vede per protagonisti due cuochi, interpretati da Jean Reno e Michaël Youn, il cui incontro cambierà in positivo il destino di entrambi.

Film di cucina: altre pellicole da non perdere

Quelli che ti abbiamo presentato finora sono solo alcuni dei tanti film sulla cucina che hanno contribuito a fare la storia del cinema. A loro abbiamo dedicato un focus specifico con l’intenzione di soddisfare quanti più generi cinematografici possibili. Ma meritano certamente altrettanta considerazione cinque lungometraggi come:

  1. Il sapore del successo, di John Wells del (film sulla cucina 2015);
  2. Julie & Julia, di Nora Ephron (2009);
  3. Chocolat, di Lasse Hallstrom (2000);
  4. Rataouille, prodotto dalla Pixar (2007);
  5. Soul Kitchen, di Fatih Akin (2009).

E con questo si conclude la guida Unicusano sui film sulla cucina. Adesso non rimane che sceglierne quale guardare per primo. Magari davanti a qualcosa da sgranocchiare.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali